La protezione della popolazione (a cui sono assimilati anche i lavoratori non professionalmente esposti) e dei lavoratori professionalmente esposti è stata oggetto di linee guida da parte dell’ICNIRP (Commissione Internazionale sulla Protezione dalle Radiazioni Non Ionizzanti).

I livelli definiti da tale commissione sono stati inclusi nelle diverse direttive europee che si sono succedute a partire dal 2004 (direttiva 2004/40/CE) fino all'attuale direttiva del 2013 (2013/35/UE) che è stata recepita in Italia con il D.L. nr. 159 del 1 Agosto 2016. Tale decreto, entrato in vigore a partire dal 02/09/2016, ha modificato il Titolo VIII parte IV del D.L. 81/08.

Nelle tabelle sottostanti sono riportati i limiti ICNIRP del 2010, attualmente in vigore secondo la legge 81: “Testo unico sulla sicurezza” limitatamente alla protezione dei lavoratori professionalmente esposti.

Tabella 8. ICNIRP (2010) livelli di riferimento per esposizione professionale a campi elettrici e magnetici variabili nel tempo (valori quadratici medi del campo imperturbato).
Intervallo di Frequenza Intensità del Campo elettrico E (kV/m) Intensità del Campo magnetico H (A/m) Induzione magnetica B (T)
1 Hz - 8 Hz 20 1.63 x 105 / f2 0.2 / f2
8 Hz - 25 Hz 20 2 x 104 / f 2.5 x 10-2 / f
25 Hz - 300 Hz 5 x 102 / f 8 x 102 1 x 10-3
300 Hz - 3 kHz 5 x 102 / f 2.4 x 105 / f 0.3 / f
3 kHz - 10 MHz 1.7 x 10-1 80 1 x 10-4

- f è la frequenza in Hz..

- Per una guida sulle esposizioni ai campi non sinusoidali e a frequenze multiple si vedano più avanti le sezioni a parte.

- Per prevenire effetti indiretti, specialmente in campi elettrici elevati, si veda la sezione "Misure protettive".

- Nell'intervallo di frequenze oltre i 100 kHz, si devono anche considerare i livelli di riferimento specifici per i campi a radiofrequenza.

Tabella 9. ICNIRP (2010) livelli di riferimento per esposizione del pubblico a campi elettrici e magnetici variabili nel tempo (valori quadratici medi del campo imperturbato).
Intervallo di Frequenza Intensità del Campo elettrico E (kV/m) Intensità del Campo magnetico H (A/m) Induzione magnetica B (T)
1 Hz - 8 Hz 5 3.20 x 104 / f2 4 x 10-2 / f2
8 Hz - 25 Hz 5 4 x 103 / f 5 x 10-3 / f
25 Hz - 50 Hz 5 1.6 x 102 2 x 10-4
50 Hz - 400 Hz 2.5 x 102 / f 1.6 x 102 2 x 10-4
400 Hz - 3 kHz 2.5 x 102 / f 6.4 x 104 / f 8 x 10-2 / f
3 kHz - 10 MHz 8.3 x 10-2 21 2.7 x 10-5

Note:

- f è la frequenza in Hz..

- Si vedano più avanti le sezioni a parte per una guida sulle esposizioni ai campi non sinusoidali e a frequenze multiple.

- Nell'intervallo di frequenze oltre i 100 kHz, si devono anche considerare i livelli di riferimento specifici per i campi a radiofrequenza.

• Apparecchiature elettroniche

Le normative vigenti, oltre a fissare i limiti di esposizione per gli esseri umani, determinano anche i valori di immunità per le apparecchiature elettroniche, più in particolare la normativa CEI EN 61000-4-8 impone che le apparecchiature elettroniche non vengano investite da campi con induzione magnetica superiore ai 3,78 µT